È arrivato Samsung Pay

Portare con sé il portafoglio non è più necessario: per pagare la colazione al bar o la spesa al supermercato basta avvicinare lo smartphone al POS e grazie alla tecnologia NFC e a un’applicazione ad hoc i soldi vengono scalati direttamente dal proprio conto corrente. Tutto questo è possibile grazie ad applicazione come Apple Pay, Google Pay (ancora non disponibile in Italia) e Samsung Pay. Quest’ultima è disponibile in Italia da fine marzo 2018 e la si può installare sugli smartphone Samsung compatibili (in totale una decina). Per attivare Samsung Pay basta scaricare gratuitamente l’applicazione dal Google Play Store, installarla sul dispositivo, iscriversi al sito di Samsung e seguire tutti i passaggi per registrare le proprie carte di credito.

Oltre ad essere molto semplice da utilizzare, Samsung Pay è anche molto sicuro. Prima di confermare qualsiasi acquisto è necessario utilizzare un codice PIN o l’impronta del proprio dito. Inoltre, i dati della carta di credito non sono salvati all’interno della memoria dello smartphone, ma vengono protetti da Samsung Knox, il sistema di sicurezza presente su tutti gli smartphone Samsung. Quando si effettua un pagamento con Samsung Pay, il numero di carta di credito non compare nelle transazioni e non può finire in mani sbagliate.

Pagare con lo smartphone la spesa al negozio o la colazione al bar non è più un miraggio: basta avere uno smartphone con la tecnologia NFC (Near Field Communication) e un dispositivo che supporta le applicazioni per il momento disponibili in Italia. Inoltre, Samsung Pay può essere utilizzata anche per raccogliere i punti fedeltà di diverse catene commerciali presenti in Italia. Ecco che cosa è e come funziona Samsung Pay.

Cosa è Samsung Pay

Samsung Pay è un servizio gratuito che permette agli utenti di effettuare i pagamenti attraverso il proprio smartphone Samsung. Basta avvicinare il dispositivo al POS (Point of Sale) e il pagamento avviene in automatico, con i soldi che vengono scalati dal proprio conto corrente. Rispetto ad altri servizi presenti in Italia, Samsung Pay supporta (quasi) tutti i POS presenti in Italia, grazie al fatto di utilizzare due tecnologie differenti per comunicare con il Point of Sale: NFC e il metodo MST (Magnetic Secure Transmission), quello utilizzato da alcuni lettori per leggere la banda magnetica di una carta.

Come funziona Samsung Pay

Utilizzare Samsung Pay è davvero molto facile. Per prima cosa è necessario scaricare l’applicazione gratuita dal Google Play Store e installarla sul proprio smartphone Samsung. Completato questo passaggio, sarà necessario registrarsi sul sito di Samsung e accedere all’applicazione con le credenziali appena scelte. A questo punto sarà necessario aggiungere sull’applicazione le proprie carte di credito. Il procedimento è molto semplice: basta fotografare la carta di credito e aggiungere manualmente il codice CVC e il nome del proprietario.

Samsung Pay funziona anche su alcuni modelli di smartwatch realizzati dall’azienda sud-coreana: il Gear S3 classic/frontier e il Gear Sport. Anche in questo caso la configurazione del servizio è piuttosto semplice. Bisogna per prima cosa aggiornare il wearable all’ultima versione del sistema operativo disponibile, accedere all’app Samsung Gear e selezionare Samsung Pay. Aggiungendo i dati della propria carta di credito sarà possibile utilizzare lo smartwatch per pagare la spesa al negozio.

images-samsung-pay

I sistemi di sicurezza di Samsung Pay

In un servizio come Samsung Pay, la sicurezza non può certo passare in secondo piano. Per il servizio di pagamento per dispositivi mobile, Samsung ha sviluppato tre diversi livelli di sicurezza. Per confermare il pagamento è necessario utilizzare:

  • l’impronta digitale,
  • la scansione dell’iride,
  • o un PIN.

I dati della carta di credito vengono salvati all’interno di un token, in modo che non siano condivisi con la memoria dello smartphone. Inoltre, tutte le transazioni vengono protette da Samsung Knox. Un triplo livello di protezione in modo da rendere inaccessibile Samsung Pay ad hacker e truffatori.

Carte di credito supportate da Samsung Pay

Secondo le indicazioni di Samsung, il servizio supporta quasi il 60% delle carte di credito utilizzate in Italia. I circuiti di credito sono tutti i più usati nel Bel Paese:

Invece, le banche aderenti a Samsung Pay sono:

images-Samsung-Pay-carte-supportate

Carte fedeltà supportate da Samsung Pay

Samsung Pay può essere utilizzato anche per raccogliere i punti delle carte fedeltà. Per il momento le catene commerciali supportate sono:

images-carte-fedelta-samsung-pay

Dispositivi compatibili

Samsung Pay è disponibile sui seguenti device*:

  • Galaxy S9 | S9+,
  • Galaxy Note8,
  • Galaxy S8 | S8+,
  • Galaxy S7 edge, Galaxy S7,
  • Galaxy A8,
  • Galaxy A5 2017,
  • Galaxy A5 2016,
  • Gear S3 classic/frontier e Gear Sport**

(*) Il servizio Samsung Pay è disponibile solo sui device compatibili commercializzati da Samsung Electronics Italia.
(**) Il servizio su Gear Sport funziona solo con NFC.

Per cui …

images-attivare samsung pay è semplicissimo

e anche pagare con Samsung Gear …

images-pagare con samsung Gear S3 o Gear Sport su samsung pay

Per qualsiasi altra informazione utile è opportuno visionare la pagina ufficiale di samsung-pay.

Precedente Gmail ~ Come cambiare la password Successivo iPhone, hai mai pensato il backup?