Come fare backup cartelle in Windows

Fare un backup non significa altro che creare una copia di tutti i vostri file personali in modo da prevenirne la definitiva perdita, a causa di qualche virus o malware.

Se avete intenzione di eseguire un backup delle vostre cartelle più importanti, allora consultate questa breve guida e scoprite quali sono i passaggi da effettuare e soprattutto tutto ciò che occorre.

Supporti esterni necessari

È possibile eseguire il processo di backup su una partizione dell’hard disk stesso, o su un supporto esterno. Ovviamente è consigliato eseguire questa operazione su un supporto esterno, tenendo presente che in caso di guasto fisico dell’hard disk, tutti i vostri file andranno perduti.

Fare backup cartelle su Windows 10

images-pc-backup-software

Una volta scelto il supporto da utilizzare, collegatelo al vostro computer ed eseguite i seguenti passaggi:

  1. innanzitutto cliccate prima sul menù Start e in seguito su Impostazioni (ovvero l’icona dell’ingranaggio);
  2. ora selezionate Aggiornamento e sicurezza e dal menù di sinistra selezionate Backup;
  3. a questo punto cliccate su Aggiungi unità, selezionate il supporto esterno inserito e cliccate su Altre opzioni;
  4. nella nuova schermata quindi cliccate su Aggiungi una cartella sotto la sezione Esegui il backup di queste cartelle, e selezionate le cartelle da aggiungere al processo di backup;
  5. infine cliccate su Esegui backup ora sotto la sezione Panoramica, e attendete che il processo termini.

Fare backup cartelle su Windows 7

images-backup-win7

Una volta scelto il supporto da utilizzare, collegatelo al vostro computer ed eseguite i seguenti passaggi:

  1. innanzitutto cliccate prima sul menù Start e in seguito su Pannello di controllo;
  2. ora selezionate Esegui backup del ripristino sotto la sezione Sistema e sicurezza;
  3. nella nuova schermata quindi selezionate Configura backup, selezionate il supporto esterno inserito e cliccate su Avanti;
  4. a questo punto spuntate la voce Selezione manuale e cliccate nuovamente su Avanti;
  5. nella nuova schermata quindi selezionate le cartelle da aggiungere al processo di backup, togliete il segno di spunta da Includi un’immagine del sistema delle unità, e cliccate su Avanti;
  6. infine cliccate su Salva impostazioni ed esegui backup e attendete che il processo termini.

Fare backup cartelle su Windows 8.1

images-microsoft-windows-8

Una volta scelto il supporto da utilizzare, collegatelo al vostro computer ed eseguite i seguenti passaggi:

  1. innanzitutto cliccate prima sul menù Start e in seguito su Pannello di controllo;
  2. ora selezionate Salva copie di backup dei file con Cronologia file sotto la sezione Sistema e sicurezza;
  3. a questo punto cliccate su Seleziona unità per selezionare il supporto esterno inserito, e su Escludi cartelle per escludere determinate cartelle dal processo di backup;
  4. infine cliccate su Attiva e attendete che il processo di backup termini.

Fare backup cartelle con EaseUS Todo Backup Free

images-EaseUS-Todo-Backup-For-Windows

È possibile eseguire il processo di backup anche attraverso alcuni programmi, tra cui EaseUS Todo Backup Free. Si tratta infatti di un software efficace e soprattutto molto intuitivo, in quanto sono sufficienti pochissimi clic per eseguire un’operazione.

Ecco i passaggi da seguire:

  1. innanzitutto recatevi sul sito ufficiale e cliccate su Scarica gratis;
  2. ora inserite la vostra email e cliccate su Prova Todo Backup Free per scaricare la versione gratuita del software;
  3. una volta scaricato e installato, avviatelo sul vostro computer;
  4. nella schermata del programma quindi cliccate su Backup file dal menù di sinistra e selezionate le cartelle da aggiungere al processo di backup;
  5. a questo punto cliccate su Sfoglia in corrispondenza della voce Destinazione, selezionate il supporto esterno inserito e cliccate su Ok;
  6. infine cliccate su Procedi e attendete che il processo termini.
Precedente Come trasferire foto da WhatsApp a PC Successivo Il 14 gennaio 2020 terminerà il supporto per Windows 7, che fare?